You are currently viewing Vendere casa pignorata: come si fa?

Vendere casa pignorata: come si fa?

Condividi questo articolo:

Vendere casa pignorata. Il pignoramento è l’atto che segna l’inizio dell’espropriazione coercitiva del bene. In altre parole, l’immobile ipotecato diventa una garanzia per il creditore. In caso di insolvenza del debito, infatti, i creditori possono chiedere al giudice di essere rimborsati tramite l’espropriazione e la vendita all’asta dei beni del debitore.

La vendita all’asta però significa svalutare l’immobile e in molti casi non permette nemmeno di estinguere tutto il debito.

Una soluzione allora potrebbe essere vendere l’immobile pignorato prima che questi finisca all’asta. Ma è legale farlo? In questo articolo andremo a vedere se è possibile vendere una casa pignorata e come si fa. Siamo l’agenzia Houstate e ci troviamo a Scafati in Via Martiri D’Ungheria 303.

Si può vendere un immobile pignorato?

Da un punto di vista giuridico non è possibile vendere un bene pignorato perché la legge non lo prevede. Dal pignoramento in poi, il debitore non può più disporre liberamente della sua casa e di conseguenza non può nemmeno venderla, affittarla o donarla a terzi.

La vendita non costituisce un reato ma trattandosi di un atto illegittimo può comportare l’annullamento della compravendita, qualora l’acquirente dovesse risultare all’oscuro del pignoramento.

Quindi potresti dedurre che di fatto l’unica via percorribile sia quella dell’asta con il rischio di veder svalutare il proprio immobile. Ed invece una possibilità c’è: si tratta di una eccezione che permette di vendere una casa pignorata al pari di qualsiasi altra casa.

La condizione necessaria è che ci sia un accordo con il creditore pignorante. Vediamo come si fa.

Come vendere una casa pignorata

Come detto vendere una casa pignorata è possibile purché si trovi un accordo con i creditori per estinguere il debito tramite la vendita dell’immobile. La prima cosa che il debitore/venditore deve fare è accordarsi con il potenziale acquirente sulla cifra per effettuare la compravendita.

A questo punto il venditore dovrà puntare a trovare un accordo con il creditore per ottenere la cancellazione dell’ipoteca o pignoramento. In genere la vendita avviene tramite la mediazione di un notaio.

Le tre parti in causa (venditore, acquirente e creditore) si incontrano nello studio notarile per sottoscrivere un atto pubblico in cui il venditore si impegna a utilizzare parte della somma ricevuta per saldare il debito.

Il creditore firmerà così un atto per la cancellazione dell’ipoteca e del procedimento di pignoramento, che in assenza della rinuncia rimane in essere. Questo atto deve essere firmato presso un Tribunale oppure, qualora non fosse possibile, è il notaio a farsi carico di ottenere il provvedimento di estinzione dal giudice.

Fatto ciò e presentati i classici documenti per vendere casa, l’acquirente può procedere all’acquisto. C’è da dire che il compratore dovrà avere ampia disponibilità liquida per acquistare l’immobile visto che è molto difficile che le banche concedano mutui per l’acquisto di immobili pignorati.

Andata a buon porto la compravendita, il venditore/debitore potrà con i soldi percepiti ripagare i creditori estinguendo così ogni debito pregresso.

Per vendere casa quali documenti sono necessari

I vantaggi di vendere una casa pignorata

Vendere una casa pignorata privatamente evitando che questa finisca all’asta comporta moltissimi vantaggi. Se il debitore ha la casa all’asta e non possiede la somma di danaro necessaria per saldare il debito, deve attivarsi per accordarsi con il creditore ed evitare l’asta giudiziaria.

L’obiettivo principale del venditore è evitare che la sua casa finisca all’asta. Questo perché gli immobili venduti in questo modo subiscono una svalutazione importante e molto spesso vendendola non solo perderemmo la casa, ma rischieremo anche di non riuscire a pagare tutti i debiti.

Ciò comporterà in futuro nuovi pignoramenti su conti correnti, altri beni immobili, ecc. Vendendo privatamente invece permette al venditore/debitore di farlo senza svalutare troppo l’immobile incassando un prezzo quasi di mercato. In questo modo si riuscirà a ripagare il creditore estinguendo ogni debito.

Vendere casa pignorata dalla banca

Se a pignorare la casa è la banca dove abbiamo acceso il mutuo che poi non siamo più riusciti a ripagare, la procedura è molto simile. Anche gli istituti di credito spesso accettano questi tipi di accordi rimuovendo il pignoramento in caso di vendita privata dell’immobile. Questo comporta numerosi vantaggi a tutte e tre le parti:

  • la banca può recuperare velocemente buona parte del credito spettante senza attendere aste che soprattutto nelle prime volte rischiano di andare deserte;
  • il debitore può estinguere completamente il debito;
  • il compratore può fare un affare comprando casa a prezzo inferiore e senza competere con gli altri in un’asta.

Se hai deciso di vendere una casa pignorata ti consigliamo di non farlo da solo, ma di farti assistere da dei professionisti capaci di guidarti nelle complesse operazioni, legate alla vendita degli immobili pignorati. Contattaci allo 081 2591 376 o vieni a trovarci in agenzia. Siamo a Scafati in Via Martiri D’Ungheria 303.

Condividi questo articolo: